I luoghi più belli in Italia dove trascorrere San Valentino

La festa degli innamorati è ormai alle porte, e voi potreste ancora essere privi di idee per stupire la vostra dolce metà…

Se avete abbandonato l’ipotesi Parigi (sempre bellissima ma ormai quasi “banale”) ma volete qualcosa di più di una semplice cenetta nel ristorantino sotto casa, ecco alcune proposte per trascorrere un San Valentino speciale, rimanendo in Italia.

 

Verona, il grande classico

Cosa c’è di meglio per due innamorati di un bacio sotto il balcone dove Romeo dichiarò il suo amore a Giulietta? Durante il weekend di San Valentino, dal 12 al 15 febbraio, nella città veneta si terrà “Verona in Love“, con lo spettacolo “Opera in Love – Romeo & Juliet” nella chiesetta di S. Maria in Chiavica e la “Giulietta & Romeo Half Marathon”.

Casa di Giulietta. Fonte: flickr.com by Parimal Satyal

Casa di Giulietta. Fonte: flickr.com – Author: Parimal Satyal

Toscana, meta perfetta per i più romantici

Vi sono alcuni piccoli borghi, in Toscana, dove tutto sembra permeato di romanticismo. E’ il caso di Lucignano, un paese incastonato sulle colline tra Arezzo e Siena, in cui è conservato l’Albero dell’Amore. Trattasi di una straordinaria opera di oreficeria, un reliquario in stile arboreo tempestato di cristalli e coralli, considerato un autentico portafortuna per coppie ed innamorati.

Albero dell'Amore di Lucignano. Fonte:  weekendromanticotoscana.info

Albero dell’Amore di Lucignano. Fonte: weekendromanticotoscana.info

In Val d’Elsa, nei pressi di Petrognano, si trova Semifonte, un antico borgo che un tempo fu talmente prospero e potente da rivaleggiare con la stessa Firenze. Nel 1202 ci fu un memorabile assedio, che portò alla distruzione di Semifonte e alla definitiva affermazione della “città gigliata” sul territorio toscano.

Quattro secoli dopo, per commemorare l’epica resistenza della popolazione di Semifonte, Giovan Battista di Neri Capponi fece costruire la cappella di San Michele, la cui cupola è la copia perfetta (ma otto volte più piccola) di quella di Santa Maria del Fiore. Secondo la tradizione contadina, bastano tre giri a braccetto intorno alla chiesa per assicurare lunga vita alla vostra storia d’amore. Per questo molti futuri sposi vengono qui a suggellare la loro unione.

Cappella di San Michele a Semifonte. Fonte: wikipedia.org by Vignaccia76

Cappella di San Michele a Semifonte. Fonte: wikipedia.org – Author: Vignaccia76

Se pensate che queste mete siano troppo “isolate”, abbiamo un’altra proposta: Pienza, borgo rinascimentale in provincia di Siena. Oltre ad essere il centro più rinomato e di maggiore importanza artistica di tutta la Val d’Orcia, Pienza è quella che si dice una “città ideale“, progettata secondo i canoni urbanistici razionali del Rinascimento italiano. Il meraviglioso centro storico è stato dichiarato dall’UNESCO patrimonio dell’umanità, e alcune strade sono davvero perfette per una passeggiata romantica.

via dell'amore (serenapuosi.com)

Via dell’Amore. Fonte: serenapuosi.com

Via del Bacio. Fonte: gynevra.it

Via del Bacio. Fonte: gynevra.it

San Valentino a Camogli

Se adorate il mare e non riuscita a rinunciarvi nemmeno in inverno, questa proporsta fa al caso vostro: da sabato 8 a domenica 15 a Camogli si tiene una storica manifestazione, quest’anno giunta alla 28° edizione. Importante attrattiva è il Piatto di San Valentino dato in omaggio dai ristoratori, ogni anno con un’ immagine diversa. Questa curiosa iniziativa ha innescato nel corso del tempo una vera e propria mania da collezionismo, portando gli interessati a dare vita anche ad uno scambio di piatti fra appassionati di questi pezzi, molti dei quali ormai considerati introvabili.

Camogli. Fonte: flickr.com - Author: klausthebest

Camogli. Fonte: flickr.com – Author: klausthebest

Tipico piatto di San Valentino. Fonte:  amando.it

Tipico piatto di San Valentino. Fonte: amando.it

Peccati di gola in Friuli

Se la vostra dolce metà è particolarmente golosa, perché non unire romanticismo e buona tavola? A Capriva, in provincia di Gorizia nel cuore del Friuli orientale, c’è il castello di Spessa, storica dimora che ha ospitato nientemeno che Giacomo Casanova. Al famoso seduttore è ispirato il menù per San Valentino dello chef Tonino Venica, patron del ristorante del Castello. Per far felice l’amante del buon bere, l’ideale è approfittare del weekend per una visita a una cantina e una passeggiata romantica tra i vigneti.

Castello di Spessa. Fonte: flickr.com - Author: Paolo Dell'Angelo

Castello di Spessa. Fonte: flickr.com – Author: Paolo Dell’Angelo



Lascia un Commento

*